Penso quindi so(g)no. Ma non so(g)no Marzullo

Eccoci, finalmente dopo aver confermato a 20 diversi siti che “non sono un BOT”, posso passare a darvi il benvenuto sul mio nuovo blog.
Sono le 3 di notte… o del mattino, a vostra discrezione e forse dovrei fare più attenzione a cosa passa alla TV che tengo accesa a farmi da sottofondo: Kink – sesso estremo. Magari abbasso il volume, così i vicini non chiamano la polizia per le urla e gli schiamazzi.
Non so esattamente cosa aspettarmi da questo blog, so però per certo che questa avventura nasce -come credo sia per molti di voi- dalla necessità di esprimermi, è un bisogno che ho sempre sentito e finalmente ho trovato il coraggio anonimo di condividere gli angoli più polverosi del mio IO.

Da giovane ho provato a far esondare le mie turbe post-adolescenziali con la musica, ma come dico sempre “ero talmente bravo che ho dovuto smettere”, poi ho cominciato a scrivere pensieri, elucubrazioni, riflessioni, appunti sotto dettatura di muse dai colori e sapori più disparati, che però sono rimasti degli “0” e “1” nascosti nelle sottocartelle del mio PC. Quando ormai avevo perso la speranza di riuscire ad avere un contatto con la gente che andasse oltre le convenzioni sociali, ecco aprirsi un mondo a me completamente nuovo, inesplorato e attraente. La radio.
Sono stato speaker, autore e programmatore musicale per 4 anni, prima in compagnia di altri ragazzi in un talk show irriverente, cinico, sgrammaticato e politicamente scorretto ma che andava forte, poi mi sono messo in proprio creando una trasmissione ad hoc nella quale mandavo pezzi punk, rock, hard rock e heavy metal anni ’70, ’80 e ’90. Mi sentivo come un nostranissimo Howard Stern in Private parts… ma immagino non sappiate di cosa stia parlando, quindi andiamo oltre. Per farvela breve, l’idillio è durato giusto il tempo di capire che mi ero infilato di nuovo in un sistema che non mi permetteva veramente di essere me stesso, c’era sì il contatto con il pubblico, con le band che intervistavo, presentarmi come DJ ha influito positivamente anche con le donne (un po’ me ne vergogno) ma mi sono reso conto di aver creato un personaggio del quale io ero solamente l’esoscheletro, una sorta di “mini me” che si era impossessato dei comandi e giocava a fare il bohémien quando in realtà, se mi è concesso un altro francesismo, di sputtanarmi la vita non ne avevo nessuna intenzione.

Non era mia intenzione scrivere il primo articolo su di me, ora chiudo il discorso e me ne vado a dormire, promesso.

Eccomi qui, un uomo che naviga a gonfie vele verso la mezza età, che si è deciso ad aprire un blog. Mentre scrivevo ho realizzato che, forse, ho preso questa decisione perchè qui non ho bisogno di indossare maschere, qui le convenzioni sociali non esistono. Qui la libertà è totale. Allora proverò ad essere me stesso davvero, sperando di trovare comprensione ma anche di dare spunti per un confronto.
Non so se ciò che scriverò da qui in poi avrà un filo logico e nemmeno se avrà senso di essere, vorrei riuscire a condividere con voi il più possibile e perchè no, magari leggere -prima o poi- un vostro commento che dice: “anche io penso la stessa cosa”.

Ora si è fatto davvero tardi, con calma nei prossimi giorni cercherò di fare in modo che questo blog diventi un posto più accogliente, dato che al momento assomiglia ad una sala operatoria sterile. Vi aspetto e vi seguo! (Sì, è una minaccia)

J

16 pensieri riguardo “Penso quindi so(g)no. Ma non so(g)no Marzullo

  1. – “e magari leggere un vostro commento” – scrisse il novello Blogger. Poi, forse a causa dell’età avanzata (ihihihih), se ne dimenticò e ai migliori post pubblicati tolse tale legittima possibilità ai follower. Tra i delegittimati ce ne fu uno tutto matto che non stando più nella pelle per mettere un triplo “TOP” al post dal titolo “SINONIMI”, per riuscire nell’intento s’inventò uno stratagemma… matto, ovviamente.

    (dopo aver letto, puoi cancellare questo commento matto… ovviamente)

    Piace a 1 persona

    1. Questo è un colpo basso ma hai ragione 😁
      Sto cercando di risolvere un problemino tecnico e poi torneranno anche i commenti.
      Ho un nuovo simpatico amico indiano che riempie di spam il mio blog…

      "Mi piace"

        1. Esattamente, contavo su akismet ma a quanto pare non basta, sto bloccando a manina tutti gli IP. Però il mio blog nell’ultima settimana ha fatto gli stessi numeri della Ferragni 😂
          Non pensare che tutto questo mi faccia dimenticare la battuta sull’età avanzata, sto solo pensando alla mia vengeance!

          "Mi piace"

          1. 😂😂 come la Ferragni? 😂😂 e ti pare poco!

            ehm… Porterò il cilicio per scontare la colpa della battutaccia… anche se neanche ii son mica più una pischella, neh 😣
            😆😆

            "Mi piace"

    1. No, no, no, la cultura è una cosa ben diversa, io ho avuto la fortuna di trovare le persone giuste nei momenti giusti e di aver messo passione in quello che faccio. Magari non sempre ma in alcuni momenti topici.
      Comunque sono io a dover ringraziare te e tutte le persone con cui interagisco, mi piace questo ambiente e sappiate che da un mese siete diventati la mia camomilla virtuale.
      E tu non stare qui a perdere tempo, torna a scrivere! 😁

      Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.