Una fuga un po’ amara

Questa mattina un po’ ti ho invidiato, sai?

Avrei voluto rimanere lì, accanto a te

Rannicchiato con la testa sul cuscino ancora caldo

Con i pensieri ben chiusi fuori dalla porta

Ed i sogni a prenderne il posto

Avrei voluto restare ad ascoltare i tuoi respiri terapeutici

Mentre il tuo calore mi scaldava dal freddo del buio

Ho cercato di fare il minor rumore possibile, per non svegliarti

Una carezza fugace e poi sono sgattaiolato fuori dalla porta

E chissà cosa penserai, non trovandomi al risveglio

Ti ricorderai di me e del mio profumo?

Non possiamo stare insieme, lo sai, c’è lui

Ma ci saranno altre volte, te lo prometto

Perché io ho bisogno di te

J

Tigro il Bello

20 pensieri riguardo “Una fuga un po’ amara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.