Catalessi

A volte penso, scrivo, rileggo, correggo, cancello, elimino. A volte, semplicemente, l’insonnia mi aggredisce nel bel mezzo della notte. Continua a leggere “Catalessi”

Annunci

Il Musicista

Attende impaziente il momento propizio

Per cogliere i colori con gli occhi

E stenderli sulla tela bianca

Accarezzando l’acero con i gesti lenti delle mani

Che danno senso al vibrare del ferro

Mentre il corpo elastico si impressiona delle immagini

Che in pochi istanti lasciano solo il proprio eco

Appaiono scale cromatiche che si sostengono

Prima di una semi-Breve pausa

Alla ricerca del gesto precluso all’uomo

Invoca Euterpe rigogliosa

Ché il rigo si compia armonioso


J

A lezione da Capote

“Oh, ma quanta energia consumiamo per nasconderci gli uni dagli altri, timorosi come siamo di essere identificati. Ma eccoci qui, identificati: cinque pazzi su un albero. Una gran fortuna, ma bisogna saperla sfruttare. Senza più crucciarci per il nostro aspetto esteriore, liberi di scoprire chi siamo in realtà”.

Truman Capote – L’arpa d’erba

En e Xanax

Premessa: il mio background musicale ha radici molto, molto lontane da questo ambiente ma davanti al genio e alla sensibilità di questo autore non si può rimanere impassibili. Se ascoltando una canzone vi è mai capitato di dire ‘non avrei saputo esprimerlo meglio’ – e sono sicuro che vi sarà capitato – sapete quale sensazione mi trasmette questo brano, un testo che si potrebbe trasporre in ambito teatrale, una musica semplice che funge da conduttore elettrico per accendere i riflettori sul concept del video. Nel caso non la conosceste, perdete 4 minuti della vostra vita e ditemi se non sono spesi bene. Continua a leggere “En e Xanax”